ESTATE PIEDIMONTESE 2008

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ESTATE PIEDIMONTESE 2008

Messaggio  Ignazio Puglisi il Ven 21 Nov - 21:38

Avevamo chiesto al Sindaco di conoscere "... in maniera dettagliata, il costo delle singole manifestazioni..." che hanno allietato le belle serate piedimontesi della scorsa estate, per le quali sono stati impegnati €. 20.013,07. Giusto per saperne di pù e potere verificare la copertura finanziaria della spesa "effettivamente" sostenuta, e farne sapere di più ai Piedimontesi.
Il Sindaco ha risposto, com'è nel suo stile "... che l'Estate Piedimontese è stata organizzata nel pieno rispetto di quanto previsto dalla normativa in materia.... Le somme complessivamente spese per la realizzazione di tutti gli eventi è stata contenuta nella prevista somma nella Delibera di G.M. n. 157 del 5.8.2008. Per quanto riguarda il costo delle singole prestazioni si fa rinvio alle determine dirigenziali assunte da parte del Responsabile Competente, in esecuzione alla richiamata deliberazione della G.M.....".
Sappiamo che tutto si è svolto nella legalità e che la spesa è stata contenuta nei limiti delle disponibilità in Bilancio, ne siamo certi.
Tuttavia non comprendiamo il comportamento del Sindaco, che si rifiuta di mostrarci l'operato della Sua Giunta, al fine di consentirci di andarne fieri assieme a Lui.
Per questo reitereremo la nostra richiesta fino a quando non otterremo una risposta adeguata.
Ignazio Puglisi

Ignazio Puglisi
membro

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 05.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

L'estate piedimontese e la Festa della Vendemmia

Messaggio  Admin il Sab 22 Nov - 10:48

Programma elettorale
CITTADINI PROTAGONISTI
FESTA DELLA VENDEMMIA

La Festa della Vendemmia così com’è, è una bella sagra paesana, mirabilmente organizzata, che ha un’ottima risonanza a livello provinciale ed oltre; sono tre giorni pieni di manifestazioni folcloristiche che richiamano una moltitudine di gente, che per l’occasione invade le vie della città godendo dei vari spettacoli ancorché delle bellezze naturali e climatiche di Piedimonte.

Purtroppo non si è saputo creare attorno alla festa un indotto produttivo del settore che sappia, finita la manifestazione festaiola, dare una ricaduta in termini economici alla cittadinanza.

Dal primo ottobre e per tutto l’anno, fino alla prossima edizione, la Festa della Vendemmia non produce nessun sussulto economico, e neanche bastano quelle poche centinaia di Euro spesi dai visitatori durante la festa, nei punti di ristoro appositamente allestiti e nei bar della città a rendere positivo un bilancio economico che invece è veramente miserevole. Ci vuole ben altro.

Cittadini Protagonisti pensa che una festa della vendemmia, imperniata sul vino quindi, debba promuovere la cultura enologica, coinvolgendo ad esempio l’associazione italiana dei sommelier che potrebbero avviare corsi di enologia, di specializzazione (tecniche d’imbottigliamento, degustazione, abbinamento tra vino e cibi ecc.), con rilascio di Diploma/Attestato finale.

Bisogna pure favorire la realizzazione di un indotto produttivo del settore (Cantine Sociali, attività artigiane/commerciali correlate), verificare la possibilità di avere nella città la sede, anche staccata, di un Istituto Agrario o Alberghiero.

Ci piacerebbe insomma, che la festa della vendemmia spiccasse un salto di qualità, passando dall’essere solo un momento, anche se importante, di svago, a volano d’iniziative produttive e utili per i piedimontesi.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Sindaco e la sua lista in campagna elettorale sostenevano che se avessimo vinto le elezioni avremmo abolito la Festa della Vendemmia che dell’Estate Piedimontese è, senza dubbio, la manifestazione più importante, ed eliminato le gite per gli anziani.
Ora è evidente, per quanto da noi scritto nel programma elettorale, che invece non ci sognavamo minimamente di eliminare le gite per gli anziani, e per quanto riguarda la Festa della Vendemmia avevamo le idee chiare, molto chiare.
Fa bene il gruppo di minoranza a chiedere insistentemente il consuntivo di spesa della manifestazione, perché è indispensabile che tutto sia improntato alla massima trasparenza; perché se c’è trasparenza non si può fare clientelismo; se c’è trasparenza non si può fare demagogia; se c’è trasparenza c’è la speranza che questa importante festa decolli, come noi auspichiamo, e diventi il volano di iniziative economiche delle quali, in un momento di crisi come quello attuale, si sente sempre più la necessità.
Il tutto in piena trasparenza.
Cittadini Protagonisti aveva lanciato delle idee, sta ora agli amministratori raccoglierle e svilupparle. In difetto di ciò la festa della Vendemmia, per la sua ripetitività, è destinata nel breve tempo a perdere capacità attrattiva e a declassarsi a sagra paesana.

Admin
Admin

Numero di messaggi : 374
Data d'iscrizione : 16.11.07

Vedi il profilo dell'utente http://protagonisti.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum