INDENNITA' FA RIMA CON DIGNITA'

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

INDENNITA' FA RIMA CON DIGNITA'

Messaggio  Ignazio Puglisi il Mer 26 Nov - 18:24

Credo che la risposta alla Nostra interrogazione sulle indennitÓ degli Amministratori costituisca l'ennesima manifestazione del comportamento arrogante, anzi direi proprio sprezzante, tenuto dal Sindaco.
Di fronte alla nostra richiesta avrebbe dovuto mettere a disposizione della cittadinanza tutte le notizie riguardanti le indennitÓ che Lui e i componenti della Sua Giunta percepiscono.
Trasparenza caro Giuseppe.
Questo Ŕ il DOVERE DI UN BUON SINDACO.
Del resto, che senso ha nascondere cose che non si possono nascondere?
Non siamo pi¨ bambini !!!!!
Inoltre, dovresti averlo capito che questa minoranza non si accontenta di vuote risposte.
Evidentemente ancora no.
E poi, il Tuo comportamento non fa altro che ingenerare dubbi e sospetti che nessuno avrebbe avuto se Tu avessi fatto quella che la carica che ricopri Ti imponeva di fare.
Comunque, come per tutte le iniziative che abbiamo intrapreso, andremo avanti fino in fondo perchŔ Ŕ giusto che i cittadini sappiano.
A tale ultimo riguardo, Vi informo che ad oggi 26 novembre non Ŕ stato ancora convocato il Consiglio comunale, che deve compiere atti di grande importanza per il nostro Comune entro il 30 NOVEMBRE.
Inoltre, non Ŕ stato ancora sottoposto al Consiglio il Bilancio Consuntivo per l'anno 2007, nonostante sia previsto per legge il termine del 30 giugno, abbondantemente scaduto.
Ma ancora c'Ŕ tempo.
E poi questa Ŕ una nuova Amminsitrazione.
Diamole tempo.
Sono evidentemente inesperti.
Figli abbandonati dal Padre troppo giovani e poco maturi.
O forse meglio, figli che troppo prematuramente hanno deciso di sottrarsi al giogo parteno e oggi si trovano soli e impreparati ad affrontare il MONDO DEGLI ADULTI.
Ignazio Puglisi

Ignazio Puglisi
membro

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 05.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Quante social card vale una indennitÓ del primo cittadino?

Messaggio  piedimontese il Dom 30 Nov - 17:46

Non Ŕ che l'indennitÓ venga interpretata come l'essere indenne? Se chi di dovere non vuole rispondere la parola indennitÓ, con un solo scambio di lettera diventa indegnitÓ. E il silenzio assenso dei trenta giorni vale in questo caso?
Una volta i sindaci rinunciavano all'indennitÓ. Ma che se ne farebbe di questi tempi un sindaco, libero professionista, con quei pochi e miseri euro di indennitÓ? Quante "social card" si potrebbero ricaricare in un mese? Viva la Sicilia!

piedimontese
membro

Numero di messaggi : 22
Data d'iscrizione : 15.02.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum