AUMENTATE LE INDENNITA'? NO PROBLEM ARRIVA LA TARSU GARAGES

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

AUMENTATE LE INDENNITA'? NO PROBLEM ARRIVA LA TARSU GARAGES

Messaggio  Ignazio Puglisi il Sab 21 Mar - 15:15

Il Consiglio Comunale ha affrontato, nella seduta del 18 marzo scorso, la questione TARSU garages, su proposta avanzata dal dott. Felice Belfiore, proposta che naturalmente non è stata votata da noi consiglieri di "Ripensare Piedimonte", in quanto eccessivamente gravosa per i cittadini.
Si sa, in un periodo nel quale aumentano, in controtendenza con quello che accade ovunque, i nostri Amministratori aumentano le "uscite" del Comune, da qualche parte i soldi si devono pur prendere.
Ma andiamo con ordine, facendo un breve passo indietro, indispensabile per comprendere le ragioni della nostra posizione.
A Piedimonte non è mai stata pagata, perchè mai richiesta dal Comune, la spazzatura per i garages.
Inoltre, con delibera n. 4 del 2008 il Consiglio comunale ha ribadito all'unanimità l'esenzione dalla TARSU, per le unità immobiliari adibite a garage, censite in catasto con la categoria C/6.
Detto provvedimento è stato comunicato alla San Giorgio, la quale non tenendo conto delle direttive impartite dal Comune, ha continuato ad inviare avvisi di accertamento, con i quali è stato richiesto ai cittadini Piedimontesi di pagare l'imposta sulla spazzatura per le predette unità immobiliari, applicando gli esosi coefficienti previsti.
Di fronte a tale situazione cosa ha fatto la Giunta Pidoto.
NIENTE, come al solito.
Su nostra richiesta, inoltrata con una delle tante interrogazioni proposte in questi mesi, il Sindaco ha comunicato che la sua Giunta intendeva risolvere il problema azionando per il passato un condono, che prevedeva l'abbattimento consistente dell'imposta dovuta, mentre per il futuro si impegnava a ridurre sensibilmente l'aliquota prevista.
Naturalmente solo parole, ed intanto sono arrivate nelle nostre case esorbitanti avvisi di accertamento, con applicazione di pesantissime sanzioni, peraltro indebitamente più volte ripetute.
A tal riguardo dovete sapere che attualmente per i garages è prevista una aliquota di €. 1,88 al metro quadrato per i garages, mentre per le abitazioni è prevista una aliquota di €. 1,66 al metro quadrato.
L'iniquità è palese.
Infatti anche a volere ammettere che i garages producono spazzatura ( si parcheggia, si porta polvere e poi i topi......), di certo ne producono assai di meno rispetto alle abitazioni, perchè è assai inferiore la presenza dell'uomo, cui il legislatore tributario riconnette la imposta in parola, con buona pace del solerte dott. Belfiore.
Orbene.
Il Fido consigliere, supplendo all'inerzia della Giunta che sostiene, si è fatto promotore della proposta di riapertura dei termini per il condono della Tarsu, per gli anni 2003-2008, considerato che non è possibile andare ancora più indietro per la oramai maturata prescrizione.
In particolare, ha proposto l'esclusione di sanzioni per omessa denuncia ed omesso versamento della imposta, e l'abbattimento del 20% della sorte capitale.
TROPPO POCO.
E naturalmente tale proposta non ha ci ha trovato d'accordo, ma non per ragioni di carattere politico bensì perchè, secondo Noi Consiglieri di minoranza, era possibile una soluzione più equa, in grado di contemperare gli opposti interessi in giuoco, e ciò quello dei cittadini, di pagare meno possibile, considerato anche il periodo di profonda crisi che stiamo attraversando e quello del Comune di incassare il più possibile (.... anche per far fronte alla innumerevoli "spese", aumentate com'è noto sensibilmente nel 2009).
Abbiamo quindi proposto un abbattimento del 70% della sorte capitale, con esclusione sempre di sanzioni ed interessi, tenendo conto del fatto che il Sindaco per il futuro ha "promesso" una congrua riduzione della aliquota per i garages e a Noi è sembrato giusto applicarla indirettamente anche per il passato, abbattendo la sorte capitale in maniera più sensibile per tutto il periodo interessato dal condono.
Del resto, di fronte alla incertezza sulla debenza della imposta per i locali garages, rafforzata da alcune recenti sentenze delle Commissioni Tributarie locali, e confermata dal contegno del Consiglio comunale, che con la citata delibera n. 4/2008 ha riconosciuto come non dovuta l'imposta.
Quindi, sarebbe stato meglio incentivare il condono, prevedendo una soluzione assai più conveniente per i contribuenti e prevenendo un possibile consistente contenzioso.
Inoltre, è stata riconosciuta dalla stessa Amministrazione finanziaria statale la necessità di abbattere i coefficienti di calcolo della TARSU, tenendo conto della ridotta attitudine di dette unità immobiliari a produrre spazzatura, rapportata alla saltuaria presenza dell'uomo nelle stesse.
I Consiglieri di maggioranza hanno dovuto tenere conto delle nostre istanze, ed hanno emendato la originaria proposta del F. Belfiore, prevedendo un abbattimento del 50% della sorte capitale.
MA PER NOI NON È STATO ABBASTANZA.
Un'altra sconfitta per i Piedimontesi, mitigata dalla NOSTRA FERMA OPPOSIZIONE.
FORSE non dovremmo criticare troppo i Consiglieri di maggioranza, preoccupati di far fare cassa alla Giunta Pidoto, al fine di consentirle di pagare puntualmente, tra l'altro, le indennità di carica per i suoi componenti.
E in un periodo di crisi, ricevere quanto guadagnato "con il sudore della fronte" è di certo un diritto oltre che un dovere per il datore di lavoro.
Poco importa, poi, se gli Assessori non partecipano alla Giunta!
Poco importa se nulla fanno per risolvere i problemi dei Piedimontesi!
L'indennità è comunque loro dovuta.
Altrimenti, cosa si sono candidati a fare? Cosa li avrebbe dovuti spingere a "raddoppiarsi" lo stipendio?
VERGOGNOSO !!!!!!!!!!!
Ignazio Puglisi
Ripensare Piedimonte

Ignazio Puglisi
membro

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 05.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: AUMENTATE LE INDENNITA'? NO PROBLEM ARRIVA LA TARSU GARAGES

Messaggio  lit il Sab 21 Mar - 17:00

Come potevo resistere di fronte a questo scempio amministrativo? Come poter resistere a cotanta ignoranza e ingiustizia verso i cittadini di questa poco ridente cittadina?
Ebbene ho sentito il bisogno di commentare l'accaduto, che il dott. Ignazio Puglisi ha raccolto e portato nelle nostre case. Che fossimo in periodo di crisi economica si era ben capito da tempo. Testimonianza che quest'anno il carnevale piedimontese è stato più scarno e triste degli altri. Ma questo non ci preoccupa mica, è comprensibile che quando si parla di crisi economica si deve stringere un pò qua e un pò la e un comune con dei bravi amministratori sa bene come fare. Ma da qui ad arrivare a tassare i garages (non so sino a che punto sia corretta l'espressione plurale di garage in italiano) e renderlo facente parte del cubaggio dell'abitazione, non immaginavo potessimo arrivare a ciò. E invece, complimenti, c'è l'abbiamo fatta.
Rileggendo mi accorgo dell'errore appena fatto. Il box auto (garage, rimessa o quant'altro) non sarà annesso al cubaggio dell'abitazione, ma bensì avrà un'altra tariffa al m^2. Ma è realmente possibille ciò? E' questo il dubbio di molti cittadini. Innanzi tutto il garage non avendo abilitazione e abitatività preclude che non vi si possa vivere dentro ed ergo non si possa produrre espressamente rifiuti solidi urbani (carta, acqua, pannolini,bucce di arancia o banane, e quant'altro). Il tutto al più la produzione di terriccio e di cacca di topi credo sia da attribbuire ad una categoria, irrilevante e non abbinabile alla logica della TARSU (Tassa per lo smaltimento rifiuti solidi urbani).
Citerò una definizione di wikipedia per definire la TARSU per sommi capi:

La tassa è dovuta al Comune per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, oltre che di spazzamento delle strade pubbliche. Il servizio è gestito dal Comune in regime di privativa. Oggetto di raccolta sono i rifiuti domestici e quelli cosiddetti assimilati ovvero quelli derivanti da attività economiche, artigianali, industriali che possono essere assimilati per qualità a quelli domestici. L'assimilazione viene decisa dal Comune con apposita delibera.

Ecco il punto che l'assimilazione spetta di rito al comune con apposita delibera è sacrosanta. Ma se dall'oggi al domani il Comune decidesse di tassare tutti coloro che tossiscono per aizzarci contro la TARSU? Credo che in pochi approverebbero la cosa, in quanto non mi ci vedo mica un netturbino a spazzare i miei microbi con il loro spazzolone. E nemmeno me li immagino a raccogliere le particelle d'aria e microbi che emetto nell'atto del tossire.
Quindi spiegateci ora uno e uno solo motivo per la quale sia valido condividere questa quanto ingiusta e quanto ridicola affermazione dei nostri Amministratori. Darei più vaglio se migliorassero il sistema di ritiro rifiuti solidi urbani ingombranti e migliorassero la raccolta differenziata. Mi ricordo, come se fosse oggi, l'area adiacente all'asilo nido e dell'infanzia, quando alle sua spalle veniva effettuata la raccolta differenziata e stipati i rifiuti solidi urbani ingombranti. Come se non avessimo spazio in questo territorio comunale, o come se non avessimo intelletto nell'intendere che è sbagliatissimo, poco igienico e poco rispettosso.
Invece, con non curanza e con inappropriate ragioni, vogliono tassarci i garage. Come se non bastassero le tasse che noi paghiamo, come se i soldi c'è li regalasse qualcuno, magari standocene seduti un'oretta in consiglio comunale a fare i centralinisti e a proporre idiozie.

Concetto Barone
Movimento Ideologico Sociale.
avatar
lit
membro

Numero di messaggi : 144
Localizzazione : Piedimonte Etneo
Data d'iscrizione : 23.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ltnblog.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum