PER L'AMICO DIABOLIK, INTERROGAZIONE SULLA GITA A ROMA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

PER L'AMICO DIABOLIK, INTERROGAZIONE SULLA GITA A ROMA

Messaggio  Ignazio Puglisi il Mer 17 Giu - 20:39

Per saperne qualcosa e per soddisfare la legittima curiosità non solo dell'amico Diabolik ma di tutti i Piedimontesi, ieri abbiamo presentato una interrogazione sulla famigerata gita a Roma, che di seguito riporto.
".....COMUNE DI PIEDIMONTE ETNEO
GRUPPO CONSILIARE “RIPENSARE PIEDIMONTE”



EGR. SIG.
GEOM. GIUSEPPE PIDOTO
SINDACO DEL COMUNE DI
PIEDIMONTE ETNEO


EGR. SIG.
DOTT. SEBASTIANO MARANO
SEGRETARIO COMUNALE



GENT.MA SIG.RA
RAG. ROSARIA SGROI
RESPONSABILE SETTORE FINANZIARIO



GENT.MA SIG.RA
DOTT. FRANCESCA GRASSO
RESPONSABILE SETTORE AA.GG.



EGR. SIG.
DOTT. GIOVANNI GRECO
REVISORE UNICO DEI CONTI



EGR. SIG.
DOTT. GIOVANNI TESTA
PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE



e p.c. GENT.MA SIG.RA
DIRIGENTE SCOLASTICO
ISTITUTO SCOLASTICO "G. GALIELI"
PIEDIMONTE ETNEO

Oggetto: VIAGGIO DI ISTRUZIONE A ROMA - DELIBERA DI GIUNTA N. 43 DEL 27.3.2009 E N. 52 DEL 24.4.2009 DI INTEGRAZIONE INTERROGAZIONE

I sottoscritti Consiglieri comunali, facenti parte del gruppo consiliare “Ripensare Piedimonte,
premesso
- che con delibera di Giunta n. 43 del 27.3.2009 è stato approvato lo schema di protocollo di intesa tra il Comune di Piedimonte Etneo e l’Istituto Comprensivo G. Galilei di Piedimonte Etneo, avente ad oggetto la promozione della attività didattica in materia di educazione civica;
- che in forza di tale protocollo il Comune di Piedimonte Etneo ha promosso ed organizzato la visita istituzionale al Senato e la partecipazione all’udienza del Santo Padre, svoltasi nei giorni 20-23 aprile 2009, con la partecipazione degli alunni delle terze medie;
- che, in particolare, il Comune di Piedimonte Etneo ha destinato a tal fine la somma di €. 2.500,00 (duemilacinquecento/00);
- che l’Istituto G. Galilei ha contribuito alla realizzazione della predetta manifestazione, con la somma di €. 2.190,00 (duemilacentonovanta/00), prelevata da appositi fondi scolastici;
- che si ha notizia che gli alunni hanno partecipato alle spese versando la quota pro-capite di €. 154,00 (centocinquantaquattro/00);
- che, inoltre, hanno preso parte al detto evento, oltre al Sindaco, al Presidente del Consiglio, quale seconda carica istituzionale del nostro Comune, all’Assessore al ramo, Prof. Sante Vasta, anche l’Assessore Antonello Fichera ed il Consigliere Comunale Dott. Felice Belfiore, oltre alle figlie di questi ultimi due;
- che ha preso pure parte al viaggio di istruzione il Comandante dei Vigili Urbani, sig. Giuseppe Cassaniti, che, secondo alcune voci, risultava in ferie nei giorni in cui si è svolta la manifestazione;
- che a seguito di apposita richiesta verbalmente inoltrata al Responsabile del Settore Affari Generali è emerso che non è presente alcun provvedimento successivo alle citate delibere, riguardante la concreta organizzazione del Viaggio di Istruzione, ad eccezione di una determina del detto Responsabile, successiva al versamento nelle casse comunali di €. 2.190,00 da parte dell’Istituto scolastico, con la quale detta somma è stata messa a disposizione del Sindaco;
considerato
- che appare assai dubbia la legittimità delle delibere in oggetto, sotto il profilo della regolarità contabile, in quanto nel relativo parere, non allegato alla delibera n. 43/2009 per un presunto errore di collazione, sul quale ci si astiene da qualsivoglia commento, si legge "Per quanto concerne la regolarità contabile si esprime parere favorevole a condizione che la somma di €. 2.500,00 sia prevista ed approvata nel bilancio di previsione 2009".
Orbene, appare evidente che l'obbligo di contribuzione assunto dal Comune con lo schema di protocollo approvato il 27 marzo scorso, non sia accompagnato dalla necessaria copertura finanziaria, come del resto attestato dal Ragioniere comunale, trovandoci così di fronte ad un debito fuori bilancio, che dovrà essere necessariamente riconosciuto dal Consiglio Comunale, ai sensi e per gli effetti dell'art. 194 D. Lgs. 267/2000.
Tale situazione non potrà di certo essere sanata mediante l'approvazione pura e semplice del Bilancio di previsione 2009, contenente la relativa voce di spesa, perchè così facendo si sovvertirebbe il normale iter di assunzione dell'impegno di spesa, così come previsto e disciplinato dalla vigente normativa.
Infatti, l'approvazione da parte del Consiglio comunale, con il relativo impegno sul Bilancio del 2009, avrebbe dovuto essere acquisita preventivamente e non, come si pretende di fare, in un momento successivo, quando l'obbligazione non solo si è perfezionata, ma addirittura il relativo rapporto ha già avuto esecuzione, quanto meno per la prestazione del servizio, già reso al Comune al momento dello svolgimento della manifestazione, così mettendo il Civico consesso di fronte al fatto compiuto.
E’ poi necessario sapere dove la spesa è stata imputata e come si intende fare fronte ai relativi pagamenti.
Infine, la gestione dell’evento in oggetto non è improntato al canone di trasparenza che dovrebbe sempre caratterizzare l’azione amministrativa in ogni sua fase.
Non è dato sapere, infatti, chi ha fornito relativi servizi e con quali modalità è stato scelto.
Tutto ciò premesso e considerato, i Consiglieri comunali del Gruppo “Ripensare Piedimonte”, formulano la seguente
interrogazione
con risposta scritta, nei termini di legge, al fine di conoscere:
- come sono state spese le somme, costituenti i contributi rispettivamente versati dal Comune e dall’Istituto Galileo Galilei, messe a disposizione del Sindaco.
In particolare, sulla base di quali criteri sono stati individuati i fornitori dei servizi utilizzati durante il viaggio di istruzione in oggetto;
- come sono stati corrisposti e come sono poi stati consegnati al Sindaco le somme costituenti l’importo versato da ciascun alunno, e come sono stati spese dette somme;
- in base a quale criterio il Sindaco ha ritenuto di fare partecipare all’evento l’Assessore Antonello Fichera, con la figlia, nonché il Consigliere comunale dott. Felice Belfiore, anch’egli con la propria figlia, pur trattandosi di un Assessore con deleghe tutt'altro che affini all’evento e di un semplice Consigliere comunale;
- per quali ragioni, poi, è stato invitato a partecipare all’evento anche il Comandante dei VV. UU., e se è vero che lo stesso risultava in ferie durante lo svolgimento della manifestazione.
Chiedono, inoltre, espressamente copia del rendiconto analitico delle entrate della manifestazione, al fine di verificare chi dei partecipanti ha versato effettivamente la rispettiva quota di partecipazione.
Chiedono, poi, di conoscere in quale capitolo è stato imputato il contributo prestato dal Comune, se e con quali fondi si è fatto fronte alla relativa spesa.
La presente viene inviata anche al Ragioniere comunale, al fine di verificare la reale copertura finanziaria della spesa sostenuta, ed al quale si richiede chiarimento per iscritto sulla prospettata illegittimità; nonchè al Segretario comunale, al quale espressamente si richiede un parere sulla legittimità della condotta tenuta dall'Amministrazione comunale nella organizzazione del viaggio di istruzione dell’aprile scorso, nonchè sulla qualificazione della obbligazione assunta con il citato protocollo di intesa come debito fuori bilancio.
Conseguentemente, si invitato i predetti Funzionari, per quanto di rispettiva competenza, ad attivare con la massima urgenza l'iter di cui all’art. 194 D. Lgs. 267/2000.
La presente viene indirizzata al Presidente del Consiglio, atteso che la gestione del viaggio di istruzione a Roma costituisce lampante esempio della maldestra gestione normalmente praticata dall’attuale Amministrazione comunale, invitandolo ad adottare ogni conseguenziale provvedimento, per quanto di sua competenza, atteso che il modus operandi dell'Amministrazione costituisce l'ennesimo tentativo di scavalcare il Consiglio comunale, spogliandolo delle sue attribuzioni.
La presente viene pure inviata al Revisore dei conti, onde consentigli di effettuare gli accertamenti che rientrano nelle sue attribuzioni, oltre che l'adozione di tutti i provvedimenti che riterrà opportuni.
Piedimonte Etneo, 17 giugno 2009".
Vedremo cosa risponderanno il Sindaco e i Funzionari interessati, siamo proprio curiosi.
Ignazio Puglisi

Ignazio Puglisi
membro

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 05.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum