IL CONSIGLIERE BISLACCO E LO SCEMO DEL VILLAGGIO...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

IL CONSIGLIERE BISLACCO E LO SCEMO DEL VILLAGGIO...

Messaggio  bill il Dom 22 Nov - 23:46

IL CONSIGLIERE BISLACCO E LO SCEMO DEL VILLAGGIO


… bisognava essere presenti alla seduta del consiglio comunale del 18 novembre 2009 per godersi “ l’arringa “ del nostro simpatico “ consigliere bislacco “.

Come un avvocato principe del foro ( si fa per dire ) nel suo intervento lettura, ha usato e osato tutte le sue doti oratorie ( mediocri di lettura ) nel tentativo di demolire e ridicolizzare il consigliere Giovanni Romeo, che aveva annunciato assieme al consigliere Melina Leva l’uscita dalla maggioranza, la quale maggioranza assieme alla giunta comunale è colpevole , a dire del cons. Romeo, del degrado e della nullità politica in atto nel comune di Piedimonte Etneo.

E’ stato bello sentire il nostro consigliere!
La sua ironia è stata all’altezza, bisogna dirlo, uguale e precisa a quella di Emilio Fede!

( ...ammettiamo che sia farina del suo sacco )… ma dove è andato a trovarla quella battuta dal film Nuovo Cinema Paradiso di Tornatore? “ A Chiazza è mia! A chiazza è mia? “
Nicola di Pinto è l’attore che nel film Nuovo Cinema Paradiso interpretava la figura dello “ scemo del villaggio”. Chi non ricorda questo personaggio che a ogni occasione non mancava di ripetere a Chiazza è mia! A Chiazza è mia!”
Ma bravo! Veramente bravo il nostro “ consigliere bislacco “, il quale nel fare questo accostamento associava il consigliere Romeo, oggi che è uscito dalla maggioranza, allo “ scemo del villaggio “ .

Che ci vuole a fare ironia eh..? Specialmente se gratuita … Proprio come Emilio Fede!
Il bravo Giovanni è una persona leale e onesta e certamente non merita di essere criticato da chi della politica di basso livello ne fa uso e consumo.


I consiglieri usciti dalla maggioranza sono due, come mai il “ nostro “ ha incentrato l’attenzione solo su Romeo? ( ..che fa? ...forse si scanta a nominare l’altro? ..)


Bill

bill
membro

Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 06.10.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Il consigliere bislacco, è un galentuomo

Messaggio  Sammyblog il Mar 24 Nov - 23:40

Il consigliere bislacco, è un galantuomo e lui non ha paura da nominare l'altro consigliere che ha scelto una via diversa, o ne anche di criticarla.
Perché il consigliere bislacco sa rispettare la privacy delle donne, e non è leale da contestarle. Perché loro sono il sesso più debole, è non si
possono difendere come gli uomini, anche se ai giorni d'oggi c'è la parità. Un galantuomo di vecchio stampo come il consigliere bislacco rispetta
le vecchi tradizioni..

Certamente è stato un duro colpo per la maggioranza d'avere due consiglieri che sono arrivati al giudizio da fare una libera scelta. Come liberi
pensatori.. Sicuramente si spera d'avere più liberi pensatori, per restaurare un equilibrio politico, cosi togliendo una maggioranza fissa, che può
fare quello che vuole senza opposizione.. E chi sa, , forse, con questi cambiamenti si arriva da dare più trasparenza al cittadino, incominciando
con la libera esposizione delle deliberi, e non messi sotto chiave nella bacheca. E allo stesso tempo fare funzionare il sito web di Piedimonte Etneo.
che sicuramente è arretrato in tutti le sui parti. Infatti non indica ne pure i nomi dei consiglieri comunale, ma che vergogna, d'avere un sito arretrato,
dove nasconde la libera trasparenza. Ma indica tutti i nomi degli Assessori e i loro compiti assegnati. Questo da l'impressione che i consiglieri non esistono, e non hanno importanza in questa politica odierna.

Sammy

Sammyblog
membro

Numero di messaggi : 275
Età : 80
Localizzazione : Piedimonte Etneo
Data d'iscrizione : 14.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL CONSIGLIERE BISLACCO E LO SCEMO DEL VILLAGGIO...

Messaggio  Maior il Gio 26 Nov - 17:46


Salve a tutti...
al sentire quello che ha letto all'ultimo consiglio il consigliere "Bislacco" come viene nominato da qualcuno...mi ha fatto capire che il vero assessore alle politiche giovanili è Padre Salvatore che con la sua voglia di educare e portare avanti le attività giovanili si è giudicato una carica istituzionale...visto che le attività della parrocchia fanno parte alle attività comunali!!!Il Parroco organizza e l'amministrazione vuole il merito!!! Bravo consigliere... e non parliamo della croce rossa che è stata messa in campo anche lei!Ne fanno parte 30 giovani...!si in effetti è vero di giovani ce ne sono tanti ma Piedimontesi non so se a 15 ci arrivano...di fatti, il presidente è di Linguaglossa e il bacino d'appartenenza è di un altro paese(Giarre,Mascali,Fiumefreddo....non si sa!)l'unica cosa è che la sede è nell'ex convento che se non era per il nostro assessore Don Salvatore questi poveri ragazzi da volontari si potevano costruire una capanna e svolgere le attività fuori!!!!C'è stata la promessa della sede...mha???Promessa fantasma!!!!Ma alla creazione della nuova Associazione "Belvedere" che si occupa di protezione civile c'è stata subito assegnata la sede e come abbiamo visto tutti per la festa della vendemmia sono scesi in strada a proteggere e ad assicurare una viabilità sicura...Ma chi ne fa parte(il presidente e compagnia bella)non sa che per mettere in strada delle persone devono avere delle qualifiche e dei corsi specifici???Ma nel nostro paese niente è impossibile!!!basta provare...Ma di tutto ciò il nostro consigliere "Bislacco" non ne ha parlato...anzi scusatemi letto!sicuramente se la sarà conservata per qualche altro intervento da "Manuale"! Ma tutto quello che ha detto è stato una risposta "valida" per accusare le presenze del consigliere Romeo alle attività che svolge l'associazione Osa piedimonte,forse preferiva esserci lui e fare la sua bella figura...Io personalmente non ho mai partecipato alle iniziative dell'Osa ma ho dei "parenti" che l'hanno fatto...e so che ogni cosa è stata sempre a carico dei partecipanti con piccoli contributi e non vedo scopo speculativo e il dire "i ragazzi sono tutti miei"!i ragazzi sono dei genitori caro consigliere...questa situazione non ti piace perché non ci puoi mettere le mani??? Ma è vero anche che tutto ciò fa gola a tutti,ogni uno tira per se e nel mezzo ci va chi non centra. Secondo me si deve essere più obbiettivi e capaci di assumere le nostre colpe e andare avanti con dignità e umiltà perché il popolo ha bisogno di chi governa!e non dimentichiamo che chi è seduto nella poltrona è perché lo ha voluto chi ha votato!!!

Maior
membro

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 26.11.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL CONSIGLIERE BISLACCO E LO SCEMO DEL VILLAGGIO...

Messaggio  Sammyblog il Ven 27 Nov - 17:33

In uno stato laico, dove esiste la libertà di religione, e la separazione fra stato e chiesa
il parroco si organizza le sue attività educativi con i giovani fuori dell'amministrazione comunale.

Certamente questo parroco fa tanto bene per i giovani della comunità di Piedimonte Etneo, e
questo lo deve fare nel suo luogo religioso, e non deve avere niente a che fare con gli attività comunale.

Non incominciamo a mischiare corbi e marbizzi, nominando questo illustro
parroco come assessore comunale per il bene che fa. Perché le suoi scopi sono d'indottrinare la sua religione
ai giovani. e d'incrementare i suoi fedeli nella sua parrocchia. Accogliendo i giovani che poi portano i loro parenti, e genitori.

Lasciamo i giovani liberi dell'indottrinamento religioso, che poi
quando arrivano a un eta matura scelgono per loro stesso la religione che vogliano seguire.

Queste cose succedono quando non c' è un programma dal nostro comune d'accogliere i giovani
e di organizzare attività educativi, culturali, e sportivi, per il loro tempo libero, Fuori dei luoghi religiosi, perché
noi viviamo in uno stato laico. che deve garantire la laicità a tutti, e non di lasciare terreno fertile
ai religiosi da seminare il loro indottrinamento a quelli che ancora sono minorenne, e immaturi.

Si vede che nel nostro paese si fanno gite per anziani, e hanno un luogo d'incontro, a livello comunale.
Ma niente per i giovani perché questo lo lasciamo al parroco. E poi certamente i giovani, non hanno importanza, perché
loro ancora non portano voti, ma gli anziani si, che sicuramente aiuta nella politica..

E' una vergogna di lasciare i giovani del nostro paese abbandonati, senza avere attività creativi da
parte del comune, e si devono recarsi alla speranza dei religiosi, e la loro indottrinandone per avere
un poco di svago. Certamente questo è un certo bullismo senza libera scelta per i giovani..

Sammy

Sammyblog
membro

Numero di messaggi : 275
Età : 80
Localizzazione : Piedimonte Etneo
Data d'iscrizione : 14.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: IL CONSIGLIERE BISLACCO E LO SCEMO DEL VILLAGGIO...

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum