La Pupa di Piedimonte Etneo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La Pupa di Piedimonte Etneo

Messaggio  lit il Mer 30 Giu - 2:03

"Iniziata ad opera del barone don Vincenzo Voces uomo di viaggi e di avventure. Quando egli fu troppo anziano per viaggiare si fece edificare una casa tra Piedimonte Etneo e Fiumefreddo, piantando due cipressi di fronte alla villa, i quali crescendo li fece potare con la forma di una graziosa ragazza. Ciò scatenò nel dialetto popolare il termine "PUPA". Nel 1973 (data dell'articolo conservato tra le carte di mio padre" la PUPA compiva 113 anni e vedeva l'elezione di otto papi, quattro sovrani italiani, la monarchia e le più spettacolari eruzioni vulcaniche dell'Etna. Vide poi le guerre mondiali, l'invasione americana, la nascita della Repubblica, la ricostruzione dell'Italia e la democrazia." (appunti di Sam Barone 1973 Italy)




Nella foto sopra (scattata da mio padre) vediamo la Pupa dopo oltre 18 anni ritornare al suo antico splendore. L'opera è stata curata dal nipote della famiglia Voces che attualmente è il proprietario e gestore dell'omonimo ristorante rilevato da procedenti gestion. Il lavoro di riportare la villa agli antichi splendori ha richiesto molto tempo e i cittadini piedimontesi non credevano di rivedere mai più la bellezza della maestosa Pupa.

La pianta è stata ripresa dopo anni di abbandono e dopo attente cure sono certo che il futuro mantenimento della pianta e le successive potature la renderanno ancora più vigorosa di prima, con quasi 150 anni di storia sulle spalle è l'ultra centenaria d'Italia più bella.

da: ltnblog.tk il 30/06/2010
avatar
lit
membro

Numero di messaggi : 144
Localizzazione : Piedimonte Etneo
Data d'iscrizione : 23.11.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.ltnblog.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum