L'Istituto Comprensivo accorpato a Calatabiano

Andare in basso

L'Istituto Comprensivo accorpato a Calatabiano

Messaggio  Admin il Sab 31 Mar - 10:24

Istituto comprensivo accorpato al «Macherione» di Calatabiano

Piedimonte Etneo
L'assessorato regionale per l'Istruzione ha finalmente scritto la parola fine al programma di ridimensionamento delle sedi scolastiche siciliane. E in questo provvedimento è compreso anche il locale istituto comprensivo, che viene a perdere la propria autonomia perché è stato accorpato all'istituto comprensivo «Macherione» di Calatabiano, con la costituzione di una nuova sede nel Comune jonico.
E' bene però ricordare che il Consiglio comunale aveva già preso in considerazione il problema e che la Giunta aveva chiesto all'assessorato competente di mantenere l'autonomia scolastica del locale istituto comprensivo, tenuto conto che Piedimonte Etneo, rientrando tra i Comuni montani, poteva godere dei benefici dell'art. 2 - comma 6 - della legge regionale 24 febbraio del 2000, che riduce il numero degli alunni da 500 a 300.
Così, però, non è stato, con la conseguenza che il locale istituto comprensivo, che da parecchi anni era autonomo dopo essere stato dipendente dai circoli di Linguaglossa, Fiumefreddo e Calatabiano, ritorna nuovamente a essere una sede satellite di Calatabiano, con la perdita di un dirigente scolastico e degli impiegati amministrativi. Resterà solo un dipendente per l'attività di raccordo.
Francesco Furnò
LA SICILIA Mercoledì 28 Marzo 2012,Catania (Provincia), pagina 39.

La nostra cittadina sempre più desolata e depauperata nei servizi essenziali.
L’Istituto Comprensivo di Piedimonte, così come riportato dal quotidiano La Sicilia, viene accorpato al Macherione di Calatabiano.
Un pezzo importante dell’autonomia cittadina viene a mancare.
Invece di crescere Piedimonte perde ogni giorno di più la sua identità per diventare un sobborgo dei centri viciniori.
Anche se nel caso in oggetto l’Amministrazione non ha colpe specifiche, è da dire che questo evento si inserisce in un quadro di svilimento della “dignità” cittadina dovuta certamente alla mancata crescita del paese.
Ed è lapalissiano che la mancata crescita è dovuta alla incapacità dell’Amministrazione di attivare quei meccanismi necessari che potessero fare decollare Piedimonte.
Pensiamo al piano regolatore generale, pensiamo alle politiche sociali e per le famiglie, a quelle per i giovani, pensiamo ad una seria programmazione delle opere pubbliche che potessero introitare dei finanziamenti pubblici, tali da dare respiro alle imprese edili ed artigiane esistenti a Piedimonte.
Se il paese non cresce, se non si creano utenze, ecco che i servizi devono necessariamente ridursi.
E’ quanto avviene a Piedimonte, dove, per rilanciare l’economia cittadina, l’Amministrazione non riesce a pensare ad altro che a dare gratuitamente un terreno alla Aimeri, sperando che i lavoratori di questa azienda comprino il panino imbottito e prendano il caffè nei nostri bar.
La strategia politica del Sindaco, per fare crescere Piedimonte, è tutta qui.
Intanto l’autonomia scolastica è andata a farsi benedire.

Admin
Admin

Numero di messaggi : 374
Data d'iscrizione : 16.11.07

Vedi il profilo dell'utente http://protagonisti.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

voci che corrono...

Messaggio  giuliocesare il Lun 2 Apr - 11:00

Signor Admin ho con piacere constatato come Lei sia un cittadino attento alle esigenze della popolazione e quanto ci tenga alla crescita sociale economica e culturale di Piedimonte...Non entro in merito alla situazione scolastica perchè sconosco la situazione, ma considerati i tagli che si stanno effettuando c'è da pensare che tutto era già previsto...Mi permetto di rivolgermi a Lei, quale membro autorevole di codesta associazione, in quanto essendo residente da poco non sono ancora in grado di conoscere tutto e tutti, ma Lei che è così integrato nel tessuto sociale cittadino saprà sicuramente aiutarmi... In diverse occasioni mi sono trovato a transitare lungo via Principe di Piemonte e tutte le volte ho potuto constatare una macchina posteggiata in senso contrario...esattamente vicino ad uno studio di Avvocato...(Avv. Settineri Valeria)...essendo una strada piuttosto stretta, c'è da pensare che il conducente quando deve partire, non potendo girare, percorra la strada controsenso o se esce a marcia indietro crea un pericolo non indifferente sia ai veicoli che ai pedoni...Lei che è così rispettoso delle regole potrebbe come associazione fare una segnalazione ai vigili urbani affinchè questo signore paghi le conseguenze delle azioni poco (anzi direi per niente) civili che compie?

giuliocesare
membro

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 19.03.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

voci che corrono...

Messaggio  Admin il Lun 2 Apr - 13:11

Caro giuliocesare, cavolo che personaggi importanti circolano a Piedimonte, qualcuno residente da poco.
Mi devo ricredere, Piedimonte cresce; cresce economicamente grazie ai panini imbottiti ed ai caffè che gli operai della Aimeri comprano e cresce anche come popolazione residente, visto che giuliocesare è un nuovo residente del paese (che strano, tutti personaggi storici abitano a Piedimonte, coincidenza, mancanza di fantasia o megalomania? ).
Ovviamente la cosa ci fa immensamente piacere.
Se poi questi “nuovi acquisti” sono particolarmente sensibili alle problematiche della nostra cittadina siamo ancora più contenti.
Nella diversità di opinioni c’è la crescita democratica di una Comunità.
Sicuramente il nostro giuliocesare avrà notato altre azioni poco (anzi, direi per niente) civili compiute da altri, oltre al delittuoso comportamento del sottoscritto nel parcheggiare controsenso la propria autovettura.
Certo difficile trovare qualcosa di accostabile al delitto di cui mi macchio io.
Difficile trovare qualcosa che procuri alla collettività lo stesso danno all’economia, all’immagine, allo sviluppo ed all’emancipazione di Piedimonte.
Ma sono sicuro che se si mette di buzzo buono, il giuliocesare, qualcosa riuscirà a trovare.
Allora sicuramente lo leggeremo su queste colonne in una critica aspra verso i suoi amici (nuovi amici, dato che abita da poco a Piedimonte) dell’Amministrazione.
Andiamo adesso alla risposta che ci pare doveroso dare a prescindere dalla maliziosità della domanda.
Parcheggio la mia auto in controsenso per il semplice motivo che essendo la strada stretta, come tu stesso hai rilevato; essendo la sosta effettuata sul lato sinistro rispetto al senso di marcia; essendo la strada senza banchine, per poter salire e scendere dall’autovettura dovrei parcheggiarla ad una distanza tale che non sarebbe più possibile il transito delle altre autovetture.
Questa è la realtà di una stradina stretta nella quale è giocoforza adeguarsi alle circostanze.
Chi mi conosce sa che per il resto sono un automobilista disciplinato ed un cittadino esemplare nei comportamenti. Ho la patente da tantissimi anni e mai sono stato multato per guida scorretta.
Ovviamente ti farà piacere sapere che è mia intenzione, appena ci sarà il cambio dell’Amministrazione comunale, quando avremo, quindi, degli amministratori più sensibili a certe problematiche tra le quali la viabilità, chiedere all’assessore al ramo di cambiare il senso di marcia, in modo tale da ovviare a questo inconveniente (la sosta controsenso) che, come avrai notato, non è riferibile solo alla mia persona.
Bene giuliocesare, ho risposto per non dare il senso che sfuggissi alla domanda dato che era rivolta alla mia persona, inutile quella infantile storiella che non conosci le persone in quanto piedimontese da poco.
Capisco le difficoltà che avete voi sostenitori dell’Amministrazione comunale di fronte alle denunce che i cittadini di Piedimonte fanno sul loro operato da queste colonne, ed è comprensibile la necessità di tentare di rompere l’accerchiamento con delle sortite che, in vero, si sono rivelate dei boomerang.
Capisco l’esigenza sempre più pressante di cercare di spostare i discorsi su temi risibili e inconducenti rispetto alle gravi responsabilità degli amministratori comunali, nel tentativo di confondere le persone.
Ci rendiamo conto che più vi mancherà “l’aria” e maggiori saranno le “sparate” a cui assisteremo. Ma non è di questo che Piedimonte ha bisogno.
Vorremmo discutere in questo Forum di cose che veramente interessano la città, lasciando le provocazioni a chi ama stazionare sotto la palma, luogo questo deputato al cortile.
Sappiate che non è certo con il cortile e le provocazioni, che riuscirete a raddrizzare una barca che fa acqua da tutte le parti.
Mario settineri

Admin
Admin

Numero di messaggi : 374
Data d'iscrizione : 16.11.07

Vedi il profilo dell'utente http://protagonisti.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

voci che corrono...

Messaggio  giuliocesare il Lun 2 Apr - 19:19

Caro Admin (o Mario Settineri) intanto chiedo scusa...non pensavo potesse arrabbiarsi così per una constatazione di non rispetto della legge...anche perchè non sapevo che la persona interessata fosse Lei...Comunque mi permetta di dirle che quanto ha detto nella risposta non la giustifica minimamente nell'azione che compie giornalmente, il fatto che Lei sia un guidatore modello non lo autorizza a camminare controsenso a Piedimonte, anche perchè vorrei farle notare che se invece di Piedimonte Lei abitasse a Giarre o a Catania, sicuramente non parcheggerebbe la macchina obbligatoriamente sotto casa...Pertanto le sue giustificazioni suonano come una sfida (sono Io e faccio quello che voglio) direi quasi da persona poco raccomandabile...Mi dispiace che Lei si sia risentito da quanto detto ma a questo punto mi permetta ancora di dire che prima di guarda la gobba degli altri faremmo bene a guardarci allo specchio...

giuliocesare
membro

Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 19.03.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Ridicolo.

Messaggio  Admin il Lun 2 Apr - 19:25

Ridicolo!!!

Admin
Admin

Numero di messaggi : 374
Data d'iscrizione : 16.11.07

Vedi il profilo dell'utente http://protagonisti.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Istituto Comprensivo accorpato a Calatabiano

Messaggio  Fuser il Mer 4 Apr - 15:35

lei è un furbetto caro "GIULIOCESARE" .... è anche più facile fare il moralizzatore con un nickname spacciandosi per un "nuovo Piedimontese"...
"MA MI FACCIA IL PIACEREEEE" diceva Totò!!! Very Happy

Fuser
membro

Numero di messaggi : 28
Data d'iscrizione : 11.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Istituto Comprensivo accorpato a Calatabiano

Messaggio  Sammyblog il Mer 4 Apr - 22:37

"lasciando le provocazioni a chi ama stazionare sotto la palma,"

Ma cosa significa questa battuta?
Si ricorda che ancora viviamo in una vera democrazia. E non siamo sotto la dittatura.

Gente, è libera da esprimere, discutere, e riunirsi in qualunque luogo. Sia pubblico che privato

Gente che si riunisce sotto la palma non è provocatoria come pensano i male pensanti.

Forse quelli che hanno il carbone ab bagnato hanno paura d'affrontare una libera, e
imparziale discussione.

E cosi fa l'uso della loro immaginazione per provare da insabbiare
gente da esprimere quello che pensa liberamente Sotto la palma.

La piazza, fa parte della democrazia. Infatti sotto la palma è un posto dove anziani, forestieri,e liberi
pensatori si possono riunirsi all'aperto, invece da nascondersi in qualche esercizio, pubblico, privato
che avvolte viene usato come un cuttighiu per i cuttighiara di alto livello che non si abbassano da sedersi sotto la palma.

Sammy from Sicily



Sammyblog
membro

Numero di messaggi : 275
Età : 80
Localizzazione : Piedimonte Etneo
Data d'iscrizione : 14.02.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'Istituto Comprensivo accorpato a Calatabiano

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum