CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 LUGLIO 2012 - BILANCIO CONSUNTIVO

Andare in basso

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 LUGLIO 2012 - BILANCIO CONSUNTIVO

Messaggio  Ignazio Puglisi il Gio 2 Ago - 13:27

CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 LUGLIO 2012 - BILANCIO CONSUNTIVO 2011
Quello che è successo durante il Consiglio comunale di lunedì scorso costituisce la migliore rappresentazione del modo di operare dell’attuale Amministrazione comunale.
Si discuteva del bilancio consuntivo del 2011 ed erano assenti sia l’Assessore al ramo che il Responsabile dell’Ufficio di Ragioneria.
Abbiamo fatto tante domande, sperando in qualche congrua risposta.
Ne è seguito un assordante silenzio.
Evidentemente il modo migliore per rispondere alle domande scomode è non farlo.
Tale via di fuga è stata scelta dall’Assessore Fina Catanzaro e dal Ragioniere Comunale.
Certamente erano assenti per giustificati motivi.
Ciò non giustifica che i loro sostituti non abbiamo fornito o non siano stai messi in condizioni di fornire esaurienti spiegazioni ai precisi quesiti che abbiamo posto e che di seguito elenco sinteticamente:
perché, nonostante la volontà espressa dal Consiglio comunale, che rappresenta tutti i Piedimontesi, non è stata realizzata la rete wireless ?
perché, nonostante la volontà espressa dal Consiglio comunale, che rappresenta tutti i Piedimontesi, non è stata realizzata la metanizzazione della Scuola ?
perché, nonostante la volontà espressa dal Consiglio comunale, che rappresenta tutti i Piedimontesi, non è stato conferito l’incarico per la redazione del piano commerciale, necessario per il completamento dell’iter di approvazione del Piano Regolatore Generale ?
perché il bilancio consuntivo è stato predisposto con tre mesi di ritardo rispetto al termine stabilito dalla legge, con al conseguente nomina del Commissario (costo € 800,00 circa) ?
perché non sono state fornite al Revisore dei conti le informazioni che ha legittimamente richiesto all’Ufficio AA. GG.?
perché continuano ad essere riportate in bilancio somme manifestamente prescritte ?
perché non vengono pagati i numerosi debiti del Comune, che ad oggi ammontano a più di 700.000,00 (settecentomila) euro, con il conseguente aumento delle relative spese ?
perché l’Amministrazione comunale ha lasciato pignorare l’ex macello comunale, che così rischia di essere venduto all’asta ?
perché l’Amministrazione comunale ha fatto iscrivere un’ipoteca legale, da parte della Serit, sui beni immobili del Comune ?
perché l’Amministrazione comunale ha fatto aggredire le casse comunali con un pignoramento esattoriale da parte della Serit ?
perché non vengono rispettate le norme che regolano la spesa pubblica ?
quali risultati sono stati conseguiti nell’anno 2011 dal Direttore Generale, che è costato alle casse comunali più di 100.000,00 (centomila) euro ?
Non bastano le sconnesse affermazioni del Sindaco, a tratti imbarazzanti per il loro scarso spessore.
Sono necessarie risposte chiare e precise.
Questo è quello che chiediamo.
Quel che manca è chi è in grado di darle.
Pertanto non abbiamo approvato il Bilancio consuntivo 2011, rimettendolo al Commissario regionale e al Revisore dei conti.
Ignazio Puglisi

Ignazio Puglisi
membro

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 05.09.08

Visualizza il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum