Sette punti programmatici per far rinascere Piedimonte

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sette punti programmatici per far rinascere Piedimonte

Messaggio  Admin il Sab 23 Mar - 11:02

Cittadini Protagonisti intende partecipare alla realizzazione del programma elettorale che impegnerà l’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Avv. Ignazio Puglisi, suggerendo alcuni punti che, ove realizzati, rappresentano la soluzione a diversi annosi problemi che affliggono Piedimonte Etneo e potranno rivelarsi un volano per il rilancio della nostra cittadina.
Non un libro dei sogni, farcito da illusorie promesse di opere pubbliche e scelte amministrative impossibili da realizzare, destinate a restare nei cassetti ed a mortificare le aspettative dei piedimontesi, bensì semplici punti elementari nella loro realizzabilità, unicamente di interesse collettivo, strumenti di crescita reale per la città.
Confrontando gli attuali punti programmatici proposti con quelli presentati nella campagna elettorale del 2008, ci si rende conto che c’è molta similitudine, alcuni sono addirittura identici.
Ciò è dovuto al fatto che i nostri suggerimenti sono stati assolutamente ignorati dall’attuale Amministrazione, coi risultati che sono sotto gli occhi di tutti.
Ecco quindi la necessità di riproporli attualizzandoli alle nuove realtà socio economiche della cittadina.


Politiche sociali:

- Istituzione di un Capitolo in Bilancio per l’erogazione a fondo perduto della quota Interessi sul Mutuo per l’acquisto della Prima Casa;
- Eliminazione dell’IMU sulla prima casa o, in subordine, riduzione ai minimi consentiti;
- Politica a favore della Famiglia, bonus primo figlio;
- Opposizione alla privatizzazione delle acque pubbliche;
- Corsi di Educazione Alimentare nelle scuole elementari contro la “Pedofilia Commerciale”;
- Incentivazione finanziaria alla ristrutturazione degli immobili del “Centro Storico”, annullamento o abbattimento degli oneri concessori;
- Istituzione di servizi alternativi a favore della collettività effettuati da cittadini indigenti a compenso del mancato pagamento di tributi e tasse comunali.


Politiche giovanili:

- Creazione di un centro polifunzionale (Internet, sala studio, sala prove, convegni e cineforum);
- Sostegno, non solo economico, alle attività sportive; adeguamento secondo le normative delle strutture esistenti, fruibilità degli stessi;
- Iniziative che favoriscano l’inserimento dei giovani nel settore artigianale e professionale tecnico;
- Fruibilità della Palestra comunale istituendo dei corsi di avviamento allo sport;
- Ostello della gioventù (ex Convento).












Politica Urbanistica:

- Riesame del Piano Regolatore Generale;
- Rifacimento Condotte Idriche (Presa-Piedimonte), canalizzazione e deflusso delle acque piovane;
- Riqualificazione Piazza Matteotti e annesso parco comunale;
- Individuazione area per nuovo Cimitero;
- Individuazione e realizzazione di strade di penetrazione rurale;
- Realizzazione di un’area attrezzata comunale per Camper/Roulotte nell’ex campo sportivo Sante Puglisi;
- Realizzazione di un Canile Comunale;
- Recupero e valorizzazione Monumenti ed edifici di interesse storico-culturale( colonna dell’Impero; Acquedotto Presa-Piedimonte; Lavatoio comunale; Abbeveratoi);
- Dotazione di tutti gli edifici comunali di Pannelli Fotovoltaici;
- Recupero e fruibilità della Casa Albergo per anziani (eventuale altra destinazione d’uso);
- Realizzazione di un Cimitero per animali d’affezione.
- Escludere dal pagamento della tassa sul Suolo pubblico i privati cittadini che aprono cantieri edili.

Frazioni

- Politica di sviluppo per le Frazioni


Personale comunale e servizi:

- Riqualificazione del Personale dipendente con corsi professionali di aggiornamento;
- Riappropriazione della gestione dei rifiuti solidi urbani.
- Compostaggio


Cultura e spettacolo:

- Completare la Festa della Vendemmia con corsi di enologia, abbinamento tra vino e cibo, rilascio di Diploma/Attestato, coinvolgendo le associazioni Sommellier.
Favorire la nascita di un indotto economico del settore (Cantine sociali, attività commerciali/artigianali correlate, ecc.) interazione con l’Istituto Alberghiero e l’Istituto Universitario di Agraria.
- Indire un Concorso annuale (biennale-triennale) con premio per un progetto realizzabile atto a migliorare le condizioni socio-economiche della città.
- Istituire una Fondazione che curi la promozione e la realizzazione della Festa della Vendemmia

Politiche economiche:

- Blocco all’apertura di nuovi Supermercati;
- Istituzione del DE.C.O.
http://www.denominazionecomunale.it/index.php/Associazione/Storia-della-DE.
- Istituzione del Mercato a Km 0



Admin
Admin

Numero di messaggi : 373
Data d'iscrizione : 16.11.07

Vedere il profilo dell'utente http://protagonisti.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum