2013 Intervento di Tano Pace

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

2013 Intervento di Tano Pace

Messaggio  Admin il Gio 6 Giu - 12:16

Cari concittadini buonasera,
l’accusa che i nostri avversari spesso ci muovono è quella che, secondo loro, noi in questa campagna elettorale non avremmo parlato di Programmi.
Cosa assolutamente falsa!
Ne abbiamo parlato invece, molto ed in modo chiarissimo; l’ha fatto il nostro candidato Sindaco Ignazio Puglisi in tutti i suoi interventi, l’hanno fatto i nostri candidati da questo palco.
Lo faremo ancora, certo.
Lo faremo per tutti i giorni della campagna elettorale perché vogliamo che il vostro sia un voto dato con coscienza e con la piena consapevolezza di cosa vogliamo realizzare con la nuova Amministrazione dell’avv. Puglisi.
Fatta questa breve premessa per intervenire in questo comizio voglio prendere spunto da un nostro manifesto che recita così: Chi siamo e cosa vogliamo per Piedimonte.
Una felice intuizione questo slogan che voglio adesso analizzare insieme a voi, perché abbiate più chiaro il senso del nostro impegno per la città.

Chi Siamo: siamo una squadra di persone, donne e uomini, giovani e meno giovani, un insieme d’entusiasmo e d’esperienza, che, dispiaciuti per la cattiva amministrazione del nostro Comune, abbiamo avvertito l’esigenza di scendere in campo impegnandoci in prima persona sotto la guida del candidato Sindaco Avv. Ignazio Puglisi.

Siamo tutti accomunati dalla volontà di rinnovare la politica a Piedimonte, di rinnovarne i metodi, gli interpreti e le finalità.

Lo stiamo facendo con una lista, Uniti per il Cambiamento, composta prevalentemente da persone che si cimentano per la prima volta nella lotta politica.
In ogni caso giovani, d’età e di spirito, innamorati della nostra Città, non rassegnati al destino che cinque anni di cattiva amministrazione le hanno assegnato.

Siamo altresì convinti che una gestione oculata della cosa pubblica porterà Piedimonte a crescere ed a migliorarsi, favorendone lo sviluppo e l’armonia sociale.
Nel preparare la Lista, nello scegliere i Candidati, abbiamo attuato metodi diversi da quelli che solitamente adottano i partiti; quelli, cioè, di scegliere i candidati in funzione del numero di consensi che sono capaci di apportare.
Spesso ciò è in contrasto con la capacità di proposta politica da parte degli stessi.
Ne abbiamo avuti di esempi nei Consigli comunali passati.

Per quanto ci riguarda ciò non deve riproporsi mai più.

I Candidati debbono essere scelti in ragione delle loro capacità d’analisi e di proposta, di disponibilità verso la collettività, dell’amore dimostrato per Piedimonte.

Noi così abbiamo fatto ed oggi possiamo presentare all’elettorato una Lista di persone perbene, animate dalla voglia di fare, e non frutto di indicibili compromessi.

Questo modo d’agire, quello del compromesso e della ricerca del candidato che porta voti, lo lasciamo ad altri.
Non potremmo sperare di cambiare la città se avessimo attuato metodi che non ci sono propri per scelta politica, per tradizione, per cultura.

Cosa vogliamo per Piedimonte: muovendo dai convincimenti prima esposti, ci siamo ritrovati ad elaborare un programma politico che il nostro candidato Sindaco avv. Ignazio Puglisi, ha brillantemente esposto nella manifestazione di domenica 5 Maggio presso il Museo della Musica e successivamente nel comizio di apertura della campagna elettorale di domenica 19 Maggio. Nel nostro programma sono tracciate le linee guida della prossima Amministrazione.

Anche in questo caso abbiamo scelto la strada della sobrietà e della realizzabilità, rifuggendo l’idea, facile ma ingannevole, di approntare un libro dei sogni che mai potremmo realizzare.
Un Programma, il nostro, in cui troverete idee semplici e fattibili, progetti concreti che ci impegniamo a realizzare nel prossimo quinquennio.

Per quanto riguarda il mio apporto specifico, qualora eletto, assicuro che, pur contribuendo in modo fattivo a tutte le iniziative della Giunta e del Consiglio comunale, incentrerò la mia azione per la realizzazione di quattro punti che ritengo essenziali per portare a compimento quel cambiamento che è atteso da tutti.

I quattro punti essenziali sono:
1) Pulizia morale; poiché l’Amministrazione comunale deve rappresentare la gente perbene ed il Municipio deve essere la cartina di tornasole di una comunità onesta e laboriosa quale è quella piedimontese;
Non è possibile assistere ad atti amministrativi che, per essere condotti ai margini della
legalità, tanto sconcerto provocano nella cittadinanza.
Attueremo in modo scrupoloso e sistematico con l’Amministrazione del Sindaco Ignazio Puglisi, il Piano Anticorruzione previsto dalla Legge n. 190 del 6 novembre 2012.
Il Piano anticorruzione è uno strumento finalizzato alla prevenzione e al contrasto dell’illegalità nell’attività amministrativa dell’Ente.
La trasparenza deve trovare casa nel Comune di Piedimonte, tutti debbono avere
la certezza che chi amministra la Cosa Pubblica ha il solo intento di migliorare le
condizioni dei propri concittadini.

2) Smaltimento dei rifiuti e Decoro Urbano; impegno serio con la ripresa del
servizio di nettezza urbana sotto il controllo dell’Ente Comune.
Si parla sempre, e ne parlano tutti, di Turismo, ma ci si dimentica troppo
spesso che un paese pulito ed accogliente sotto l’aspetto del decoro urbano e del
verde pubblico, ancorchè dei servizi logistici essenziali, è necessario per parlare in modo
serio di promozione turistica.
In aggiunta a ciò abbiamo idea di realizzare una serie di iniziative che saranno la base per
il rilancio del turismo a Piedimonte, pensiamo, infatti, a realizzare un percorso turistico
con il recupero e la valorizzazione di Monumenti ed edifici d’interesse Storico-
Culturale (Colonna dell’Impero; Acquedotto Presa-Piedimonte; Lavatoio comunale;
Abbeveratoi; Case Bevacqua, ecc..).

Il potenziamento della Festa della Vendemmia mediante l’istituzione di una Fondazione
che ne curi la promozione, la realizzazione e ne renda trasparente la gestione.

Questi sono solo alcuni esempi di come vogliamo scommetterci nel rilancio turistico
della città.

3) Lo Sport; a mio avviso lo sport è uno dei settori in cui Amministratori attenti alla crescita
della propria comunità debbano impegnarsi di più.
Questo per la grande importanza che lo sport riveste nella formazione delle giovani
generazioni, sia sotto l’aspetto propriamente dell’attività fisica che quello della formazione
psicologica.
Viviamo, infatti, una società nella quale sempre meno sono gli spazi dedicati alle attività
fisiche, ludiche, sportive, capaci di aggregare e coinvolgere i giovani, di promuovere sane
attività ricreative/agonistiche, che, invece, per l’alto valore socializzante dovrebbe essere
uno dei principali impegni di ogni buona Amministrazione.

Vediamo, purtroppo, che la pratica delle attività sportive a Piedimonte è lasciata al
volontariato di cittadini o alla gestione di Società private senza che ci sia la presenza
dell’Ente Comune o, quando presente, comunque in modo insufficiente.

Adesso che finalmente la Palestra comunale è in parte ultimata, e ci sono voluti diversi
decenni, c’è la possibilità concreta di utilizzarla come Centro di Avviamento allo Sport.

Una nostra idea questa che se realizzata porterà all’utilizzo effettivo della struttura pubblica,
ma soprattutto fornirà ai giovani piedimontesi un’offerta di attività sportiva diversificata.
Bisogna, in collaborazione con le Federazioni dei vari sport, concordare dei corsi di
divulgazione delle tante discipline che possono essere praticate dai ragazzi, in modo da non
limitare la pratica sportiva al solo gioco del calcio.


4) Frazioni (Presa, Vena, San Gerardo). La promozione e la valorizzazione delle Frazioni deve avvenire mediante lo sviluppo del cosiddetto Turismo Religioso, avendo il nostro Comune ben due Santuari rinomati in tutto il mondo.
Si deve favorire la nascita di strutture ricettive che permettano un piacevole soggiorno,
esaltando le particolari bellezze e la straordinaria posizione geografica delle Frazioni,
vicinissime sia al mare sia alla montagna, che, unite al clima invidiabile, rende quei posti
veramente unici al mondo.

Questi sono, in sintesi, i punti salienti del mio impegno nell’Amministrazione del Sindaco Puglisi.
Cose semplici, concrete, realizzabili.
Il progetto c’è, adesso tocca a voi fare sì che le idee diventino fatti concreti.
Voi avete la possibilità il 9 – 10 giugno di dare concretezza a questi progetti.
Lo farete se voterete la Lista Uniti per il Cambiamento con Ignazio Puglisi Sindaco.


Admin
Admin

Numero di messaggi : 374
Data d'iscrizione : 16.11.07

Vedi il profilo dell'utente http://protagonisti.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum