No Mous, delirium tremens ed altre storie

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

No Mous, delirium tremens ed altre storie

Messaggio  Polluce il Mar 22 Ott - 8:59

Ho aspettato pazientemente che uscisse la deliberazione del CC in merito alla richiesta di immediata sospensione dei lavori di installazione del Muos per essere sicuro dell’assoluta inconsistenza di raziocinio e senso politico del Consigliere comunale Belfiore, non per niente affettuosamente ribattezzato bislacco dall’Amministratore del presente forum.

Rileggendo gli atti allegati alla proposta di delibera, ho immaginato, non senza molta fantasia, che dietro il neretto del destinatario della proposta del M5S di Piedimonte non potesse non nascondersi che il soggetto stesso di cotanta ostentata confusione mentale.

SI propongono dibattiti, tavole rotonde e convegni per dire:

<< Quale componente del Gruppo di opposizione, fa presente che tale opera non debba essere realizzata, poiché dannosa alla salute e perché la Sicilia non deve essere considerata come “territorio spazzatura”. Infine chiede di sapere come mai il Presidente Crocetta aveva fatto del “NO MUOS” un suo cavallo di battaglia elettorale, cambiando idea subito dopo la sua elezione a Governatore della Sicilia>>

Intervento certamente di notevole spessore politico e culturale. Anche l’utilizzo della domanda retorica al Presidente Crocetta è un coup de maître degno di nota.

Finito il suo intervento polemizza con  << una persona del pubblico, facente parte del gruppo “Cittadini Protagonisti”, chiede al Presidente di poter intervenire sull’argomento.  
Il Consigliere Belfiore, consiglia di non creare precedenti in tal senso.>>

Alla faccia del dibattito e del libero dire…

Se non fosse grottesco potrebbe essere anche normale.

Sempre in tema di No Muos, paradossale è anche la vicenda della gestione del Comitato stesso.

No Muos,  No Fasc. E già perché a Niscemi il problema non sono le onde elettromagnetiche ma, udite udite, i fascisti:

 <<  L’antifascismo vive in contrada Ulmo.
Da venerdì 30 Agosto il presidio No Muos di Niscemi indice una due giorni di campeggio Antifascista.
L’antifascismo non è soltanto una parola, ma è un valore quindi una pratica che deve essere seguita ogni giorno; una due giorni di campeggio che serva a radicare nelle coscienze politiche degli attivisti di tutta la Sicilia,  l’idea che i fascisti non sono scomparsi, ma agiscono tra le maglie delle amministrazioni e delle strutture borghesi e ancora a distanza di decenni dettano leggi atte a regolamentare e a imbrigliare la spontaneità dei compagni e delle compagne.
Con questa due giorni il presidio e le sue individualità chiedono alla rete antifascista siciliana e italiana di riunirsi in contrada Ulmo a Niscemi, dove si terrà un concerto antifascista e a seguire un corteo fino alla base militare U.S. Navy.
La formazione politica della fiamma tricolore di chiaro stampo fascista ha richiesto l’autorizzazione per una manifestazione contro l’istallazione del Muos. Il movimento  No Muos, come dichiarato nella carta d’intenti-  è antifascista e non può permettere che un corteo della destra estrema possa ostentare i loro slogan e appropriarsi dei nostri simboli e delle nostre bandiere. Il movimento non può permettere che i fascisti cavalchino i successi ottenuti dai  cittadini e dagli attivisti con anni di sacrifici, denunce e repressione. La lotta No muos è propria dei cittadini, è antipartitica, antipatriarcale e orizzontale quindi del tutto slegata dalle abitudini politiche della destra fascista italiana.
Il Movimento No Muos è e sarà sempre antifascista e non concederà un solo centimetro di contrada Ulmo alle schiere fasciste né concederà loro un minimo spiraglio di dialogo.
Dalla Val Susa ad Atene l’intera Europa è sottoposta a una capillare azione di repressione e a un rinvigorimento dei sistemi di controllo violenti e repressivi. Il movimento No Muos è convinto del fatto che permettere una manifestazione della fiamma tricolore sia rendersi complice del revisionismo storico e della fascistizzazione che stanno infestando le nostre realtà. Il movimento non è complice, il movimento non è inerte , il movimento è antagonista e dichiara in maniera ferma e irreversibile che il fascismo troverà a Niscemi e al presidio No Muos di contrada Ulmo una ferma opposizione;  tutti e tutte siamo e saremo fisicamente un blocco fermo e intenzionato a non permettere che le loro bandiere e i loro infamanti slogan possano essere ostentati.
Comitato di base di Niscemi 22 agosto 2013 >>

Abbiamo superato i limiti del delirio.

Se qualcuno pensa di offendere dando del fascista a un movimento politico, memoria storica di tutto quello che sono le nostre tradizioni culturali, il senso etico e sociale dello Stato e soprattutto la salvaguardia dell’Unita e della Sovranità nazionale, posso dire  con orgoglio: io sono fascista

Polluce
membro

Numero di messaggi : 43
Data d'iscrizione : 11.04.12

Vedere il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum