2013 Prima assemblea parrocchiale

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

2013 Prima assemblea parrocchiale

Messaggio  Admin il Gio 24 Ott - 18:40

Ieri sera in una chiesa gremita abbiamo assistito ad un incontro tra Sua Eccellenza monsignor Nino Raspanti e la comunità cattolica piedimontese.
Pretesto per l’importante assemblea, voluta da nostro Parroco Don Salvatore Cassaniti, la necessità di informare alla moralità e alla legalità la vita della nostra società.
Erano presenti, nelle loro vesti istituzionali, il Sindaco, il Comandante la compagnia dei Carabinieri di Randazzo, il Dirigente scolastico.
Ha parlato per primo il Sindaco Puglisi, che dopo il saluto di rito, preso da un fervore “ecumenico”, forse per il luogo in cui si trovava, si è avventurato in una prolusione sulla necessità di coniugare la legalità e la moralità con il subire l’invasione di stranieri che vengono in Italia in modo clandestino, che hanno regole morali per noi inaccettabili – poligamia, infibulazione, disprezzo per la donna, ecc. -, che avversano il nostro modello di società e violano le leggi.
Credo che si faccia troppa confusione tra praticare il precetto dell’accoglienza e permettere a orde di clandestini di sbarcare in continuazione sul nostro suolo.
Comunque, non ci pare questa la sede per polemizzare con il Sindaco, ma certo uno scivolone l’ha preso, e di quelli grossi pure.
Torniamo al merito dell’assemblea.
Bene fa la Chiesa, è tra i suoi magisteri, a richiamare la comunità a vivere più intensamente i Valori di Moralità e Legalità.
In un momento come quello attuale, in cui il relativismo morale e politico ha prodotto nella società la perdita di tanti punti di riferimento, il richiamo a questi due Valori da parte di una istituzione religiosa ci pare quanto meno opportuno.
Edonismo, consumismo, mancanza di rispetto per ogni regola e gerarchia, perdita delle tradizioni - tra pochi giorni festeggeremo Halloween (!) – omologazione forzata e globalizzazione, stanno determinando un abbassamento pericoloso del concetto etico e morale che da millenni regola la nostra convivenza.
La disgregazione della nostra società, un fatto non casuale, deve preoccuparci tutti, dobbiamo essere coscienti di quello che accade intorno a noi e del perché accade.
Solo se coscienti si può porre rimedio a tanto danno, solo se impegnati in prima persona si può aiutare la comunità a crescere.
Crescere nella moralità, vivere la legalità.
Ben vengano, quindi, questi incontri, sempre più frequenti e sempre più partecipati.
La frequentazione e la partecipazione attiva alla vita sociale sono, certamente, uno dei passaggi necessari per comprendere la necessità e la bellezza del vivere con moralità e in legalità la propria esistenza.
Mario Settineri

Admin
Admin

Numero di messaggi : 374
Data d'iscrizione : 16.11.07

Vedere il profilo dell'utente http://protagonisti.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum