I candidati di Cittadini Protagonisti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I candidati di Cittadini Protagonisti

Messaggio  Admin il Sab 26 Apr - 1:33

Grande partecipazione, ieri sera, all'assemblea degli aderenti al movimento politico Cittadini Protagonisti.
Come preannunciato abbiamo designato i candidati che ci rappresenteranno nella lista Ripensare Piedimonte.

Dopo la relazione iniziale tenuta da Tano Pace, che ha informato i presenti sui contenuti della riunione della sera precedente nella sede della lista RP, si è discusso della necessità di individuare i due candidati del nostro movimento.

Nutrita era la rosa delle persone che hanno dato la loro disponibilità, a conferma del fatto che il gruppo dispone di valide individualità che possono degnamente rappresentare il movimento.

Dopo un articolato dibattito la scelta è caduta sui sigg. Tano Pace e Mario Nucifora.

L'indicazione è stata fatta per acclamazione, ed è stato un momento di rara intensità emotiva.

Pace e Nucifora hanno detto di essere coscienti del grave onere di cui si fanno carico e fiduciosi, con la nostra collaborazione, di riuscire a portare fino in fondo il mandato ottenuto.

Al più presto comunicheremo ai nostri partners la nostra scelta e sin da subito incominceremo a lavorare per l'ottenimento dei migliori risultati.

Admin
Admin

Numero di messaggi : 374
Data d'iscrizione : 16.11.07

Vedi il profilo dell'utente http://protagonisti.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

interv. all'assem. del proposto candidato Mario G. Nucifora

Messaggio  MARIO NUCIFORA il Dom 27 Apr - 11:05

Amici, questo mio intervento
1° per confermare la mia adesione nonché la mia disponibilità al progetto di cittadini protagonisti
2° per confermare il mio impegno per Piedimonte e quindi la mia disponibilità ad una eventuale candidatura a consigliere comunale. Ciò premesso, mi sembra doveroso verso i presenti e con l’intento inoltre di dare un contributo alla discussione che ne seguirà, esprimere le mie opinioni, il mio punto di vista attraverso quanto segue.
Io mi ritengo una persona molto pratica, uno che va subito al dunque senza tanti preamboli.
Mi sento portato per le cose pratiche, e amo le cose pratiche anche se devo riconoscere che la dialettica e un’ arte molto importante specie in questa epoca dove i “MEDIA” la TV i giornali i mezzi di comunicazione insomma, la fanno da padrone, le chiacchiere, come noi comunemente li chiamiamo, le chiacchiere servono a convincere la gente soprattutto quando la sostanza non c’è .
Proprio in questo mi sento diverso, io sono per l’onestà, io sono per la coerenza delle idee, io sono per l’applicazione pratica delle idee, insomma quello che si dice lo si deve pensare davvero, senza ipocrisie, e che, cosa molto importante, dalle idee si passi ai fatti.
Il nostro gruppo,( fin ora), o meglio Movimento quello che sarà o meglio quello che spero che diventerà. Questo Movimento, che è appena nato, un anno o poco meno, è un embrione che si sta formando, come un bambino nella pancia della mamma.
Certo ancora molti sono gli incerti e i diffidenti, noi tutti dobbiamo assumerci l’impegno di rassicurare queste persone, ciascuno di noi deve assumersi il compito di dialogare con chiunque abbia il minimo dubbio, di indagare sulle loro perplessità e rassicurali, qui da noi non ci saranno mai diktat di partito(imposizioni). Noi tutti dobbiamo dialogare con altre persone siano essi soggetti interni che esterni, ….esterni si perché di questo si tratta uscire all’esterno del gruppo coinvolgere altri soggetti altre persone che crederanno nel nostro progetto perché dobbiamo essere in tanti dobbiamo essere in molti, per diventare ancora più credibili, per assumere sempre più peso …… perché poi alla fine il nostro progetto si affermi e diventi realtà.
Noi dobbiamo essere un movimento politico avulso da appartenenze di partito.
Noi dobbiamo essere un Movimento libero e Democratico dove la democrazia quella vera, quella partecipativa e partecipata, cioè quella che ti dà la parola che raccoglie il tuo sfogo, la tua idea, il tuo progetto, la tua istanza, la tua soluzione al problema, quella democrazia che la fa da padrona senza ombra di dubbio nè incertezze.
Per far questo, ravvedo sia maturato il momento,adesso,di creare un organo dirigente formato da un comitato, che avrà il compito di
1 – raccogliere le istanze degli aderenti e di convocarne le assemblee;
2 - elaborare le proposte dell’assemblea e renderle esecutive nei luoghi e nei modi indicati dall’assemblea stessa;
3 - il comitato al suo interno eleggerà un coordinatore, che avrà il compito di coordinare i lavori del comitato e delle assemblee, nonché di redigerne i verbali.
Insomma, a mio parere, c’è giunto il momento per passare da un gruppo di coordinamento provvisorio, quello fondatore, a uno effettivamente eletto dagli aderenti, eletto cioè da questa assemblea, al quale indicheremo compiti e responsabilità.
Ciascuno dei componenti assumerà delle responsabilità
Quali ad esempio l’amministrazione generale, i rapporti con terze persone, i comunicati stampa e le affissioni, la gestione del sito internet, ecc.
Qual’ora lo riterremmo, e così io ritengo, dobbiamo creare un gruppo di lavoro che si impegni nella redazione del nostro statuto.
Io qui, adesso, voglio lanciare, nonché ribadire, la mia idea su come io intento questo movimento,
Questo, è per me, un Movimento politico, ripeto, avulso dai partiti, ciascuno di noi aderenti conserva la propria identità, la propria idea e appartenenza politica, ma, ciascuno di noi, si identifica in questo Movimento allo scopo di condividere col gruppo la propria esperienza di vita vissuta, allo scopo di fare affermare le proprie idee sulla gestione Amministrativa nel territorio del nostro comune.
Tutto questo deve avvenire nella piena democrazia della quale il gruppo dirigente sarà garante, la quale democrazia ci è spesso negata all’interno dei partiti di quegli stessi partiti ormai scatole vuote, cioè senza ideali né ideologie, veri e propri centri di gestione del potere, nei quali grazie anche all’ultima legge elettorale ai cittadini non resta neanche la scelta degli uomini che dovranno guidare il paese e mi riferisco alle elezioni per Camera e Senato.
Per fortuna nella nostra regione autonoma si vota ancora con la preferenza questo fa sì che oltre il partito si scommette anche la persona, cioè l’uomo, colui il quale nel bene o nel male risulta essere l’artefice ormai di quanto ci circonda.

Ma torniamo, senza divagare, all’argomento per il quale sto rubando il tempo delle persone qui presenti. (Vi garantisco, per esperienza, che comunque si impiega, il tempo della nostra vita non è mai tempo perso).
Può essere più o meno piacevole ma mai tempo perso).
La scommessa elettorale imminente sarà un trampolino di lancio, una prova generale, che metterà in luce quello cui saremo capaci di fare.
Sarà un impegno importante, un “banco di prova” per la nostre scommesse future.
Dobbiamo sforzarci di mantenere questa unità e questa partecipazione non esclusivamente per tutta la durata di questa campagna elettorale, sarebbe ciò molto riduttivo per me e per tutti noi, pensare a tutto questo finalizzato alla campagna elettorale comunale in corso.
Pensare allo scioglimento di questo Movimento alla fine di queste elezioni vanificherebbe i nostri sforzi, per me pensarlo significherebbe mettere in discussione la mia adesione fin da questo istante ( e questo concetto ci tengo a sottolinearlo a tutti i presenti e soprattutto lo sottopongo all’attenzione del gruppo fondatore: questo Movimento deve avere un seguito nella buona o nella cattiva sorte e non può essere finalizzato semplicemente per scopi elettorali.).
Chiariamoci, diamoci delle regole, esprimiamo le nostre perplessità, i nostri suggerimenti, i nostri dubbi, esprimiamoli liberamente.
La democrazia, quella vera quella partecipata, è quanto di meglio l’uomo abbia potuto inventare che ha origini antiche, viene da lontano fin dall’antica Grecia, gli antenati di questa terra, i nostri avi.
Non sprechiamo questa possibilità, quello che pensiamo diciamolo con parole semplici, in dialetto, come vogliamo con quelle che sono le nostre capacità.
Esercitiamo fra queste mura quello cui spesso ci è negato nelle sedi di partito, là si và per ascoltare non per intervenire, e anche quanto ci è data possibilità d’intervento siamo sicuri che ci hanno ascoltato?? NO. Ve lo dice uno che ne ha esperienza diretta.
Oggi,sapete cosa pensano nei partiti della democrazia, pensano che è un’inutile e dispendioso spreco di energie.
Adesso voglio parlarvi di me delle mie esperienze, ed io ritengo, che è una cosa che ciascuno di noi si proponga dovrebbe fare, anche per dare un’idea di quello che una persona può dare e rappresentare.
Nel 1969, anno in cui forte era l’eco della protesta studentesca nelle scuole e operaia nelle fabbriche del Nord, mi sono iscritto alla FGCI
Ne 1973 mi sono iscritto al PCI e nello stesso anno apri la sezione della locale camera del lavoro CGIL
Nel 1974 sono stato socio fondatore della CAB ed eletto presidente del consiglio di amministrazione di questa cooperativa restandoci in carica fino al 1980
Nel 1975 prendevo il diploma all’istituto tecnico Nautico di Riposto
Dal gennaio 1978 prestavo servizio di leva nella marina militare col grado di sergente
Nel l’80 sposatomi emigravo in Germania dove ho lavorato per
un anno in un fabbrica per la produzione di materie plastiche
dall’81 all’83 lavoravo in Sicilia presso una ditta di costruzioni edili stradali
dall’83 al 90 lavoravo come artigiano prima in società e poi in proprio nel settore impiantistica civile e industriale
dal 90 fino adesso lavoro presso la FCE e presso la quale mi occupo anche dell’attività di rappresentante sindacale aziendale mi occupo quindi della difesa dei diritti dei lavoratori nonché della difesa del posto di lavoro;
dal 2001 faccio parte del direttivo p.le della FILT CGIL.
Per finire .......................(omissis)
Very Happy


M.G.Nucifora

MARIO NUCIFORA
membro

Numero di messaggi : 11
Età : 62
Localizzazione : PIEDIMONTE ETNEO
Data d'iscrizione : 27.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.pd.beeplog.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum