Il Forum, cinque anni di storia piedimontese

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il Forum, cinque anni di storia piedimontese

Messaggio  Admin il Dom 30 Dic - 22:38

Grazie Cittadini Protagonisti!
parapupo il Ven 7 Dic - 13:37
Grazie a tutti gli amici che hanno voluto questo forum.
Saluti e cordialità da "Parapupo".
Finalmente una opportunità in ambito locale ove ogni singolo "parapupo" può liberamente esprimere la propria opinione su fatti ed avvenimenti che riguardano la nostra ridente cittadina.
Grazie amici "Protagonisti" ! ! !
Da piedimontese verace, ritengo suggerire sommessamente che in questo forum bisogna fare delle proposte serie (politicamente parlando) e che le stesse potranno essere oggetto di pubblico dibattito...
Allora parliamone, magari dandoci appuntamento un preciso giorno della settimana ad una determinata ora.
Saluti.
parapupo

Parapupo
Admin il Sab 8 Dic - 15:16
Siamo noi a ringraziare te, caro parapupo, leggerti è stato un vero piacere. Vorremmo che, ora, si avviasse un percorso di collaborazione che ci porti alla stesura di un progetto da sottoporre ai cittadini di Piedimonte. Pensiamo che anzichè limitare gli incontri ad una giornata prestabilita, il forum debba essere sempre aperto, in modo che ognuno, compatibilmente con la propria disponibilità di tempo, abbia la possibilità di intervenire senza restrizione alcuna. Avanti adesso, superata la fase di approccio, con le idee ed i contributi.

Admin

Iniziava così, cinque anni fa, nel Dicembre del 2007 con il post di Parapupo e la conseguente nostra risposta, l’avventura di questo Forum, voluto da Cittadini Protagonisti perché fosse una finestra aperta sui problemi della città, ed ancor più un’agorà mediatica nella quale confrontare, elaborare, prospettare idee ed opinioni.
Avevamo un solo intento, fare maturare tra i più una coscienza critica che avrebbe dovuto portarci alla formulazione di un programma politico da realizzare nel prossimo quinquennio.
E sono stati cinque anni di intensa attività.
Non sempre è stata cosa facile la gestione del Forum e per questo ci scusiamo con quanti, per qualsiasi motivo, abbiano a ritenersi limitati nelle loro opinioni, ma avevamo innanzitutto l’esigenza di salvaguardare l’integrità e la pluralità delle opinioni senza scadere nel pettegolezzo e nelle critiche personalistiche.
Abbiamo, invece, improntato la nostra linea editoriale alla pluralità dei temi ed alla assoluta libertà d’espressione, garantendo a tutti l’accesso al Forum nelle forme che hanno voluto.
Unico limite richiesto, oltre a quello della buona educazione e del rispetto della dignità delle persone, è che gli argomenti trattati avessero attinenza con la realtà politico-sociale della nostra cittadina.
Dobbiamo dire, ad onor del vero, che i piedimontesi hanno dimostrato nella stragrande maggioranza un alto senso di responsabilità e solo in alcuni casi, veramente pochi, siamo stati costretti ad intervenire in modo censorio.
Quando ciò è avvenuto lo si è fatto solo per garantire la dignità delle persone oggetto di attacchi offensivi e privi di valenza politica e per ricondurre la discussione nei binari che sono propri della filosofia di questo Forum.
Vorremmo adesso, consentitecelo, fare un piccolo excursus su quelle che sono state le azioni più significative condotte dal Forum, molte su sollecitazione di liberi cittadini, altre a sostegno di azioni politiche del Movimento Cittadini Protagonisti e del gruppo d’opposizione in Consiglio comunale Ripensare Piedimonte.
Lo abbiamo fatto secondo il nostro stile, seriamente ma con leggerezza.
Dando ad ogni avvenimento il giusto peso e la giusta collocazione, siamo perciò passati dall’ironia all’analisi critica, dalla proposta all’azione sul campo.
Ricordiamo il fermento e la meraviglia suscitati dalla nostra iniziativa, mai a Piedimonte c’era stato uno strumento di dibattito politico-sociale aperto a tutti sul quale confrontarsi liberamente.
Era una innovazione ed i piedimontesi hanno dimostrato di gradire.
Lo testimoniano i numerosissimi articoli scritti e le migliaia di “visite” che abbiamo registrato in questi cinque anni, segno inequivocabile dell’esigenza di uno spazio di democrazia e di un gradimento che è andato oltre le più rosee aspettative.
Abbiamo prodotto centinaia di articoli sempre con l’intento di approfondire problematiche che il Movimento Cittadini Protagonisti ed il gruppo Ripensare Piedimonte hanno tradotto in azione politica ottenendo non pochi successi, l’elencazione dei quali è facilmente riscontrabile sulle colonne di questo Forum.
Ma non sempre siamo stati “seriosi” abbiamo interpretato la politica senza l’assillo dell’arrivismo, scherzandoci sopra, come nel caso delle lettere della befana al Sindaco o nel caso del Consigliere Ciambella o del Consigliere Bislacco, appellativi da noi coniati per caratterizzare comportamenti un po’ fuori dalle righe di alcuni Consiglieri e che sono entrati, a buon diritto, nel linguaggio cittadino. Ricordiamo ancora le polemiche con Napoleone e Giulio Cesare, guitti che provocatoriamente cercavano di difendere l’indifendibile.
Ma anche le battaglie vinte, la San Giorgio, con buona pace di chi si ostina a sostenere false verità in merito alla sua evoluzione cronologica e sostanziale.
La battaglia, con petizione popolare, per lo spostamento dell’Isola Ecologica dal sito nel quale l’Amministrazione Pidoto, dimostrando “grande” rispetto per i piccoli frequentati l’attiguo asilo, l’aveva posto.
La richiesta di smaltimento dell’amianto nel casello della Circum Etnea di Via Borgo, alla raccolta di firme contro il rincaro della Tarsu, ed a quella per la difesa del presidio ospedaliero di Giarre.
La partecipazione alla conferenza sulle Acque organizzata dal Genio Civile e dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali di Catania.
Importante la nostra partecipazione al convegno organizzato dall’opposizione nel mese di maggio 2012, nel quale si è tratteggiata la strategia che si intende portare avanti per la rinascita di Piedimonte; il nostro lungo intervento è risultato essere tra i più interessanti e graditi dai tantissimi presenti.
Ancora! L’opposizione alla vendita degli immobili comunali e, nello specifico, alla vendita avvenuta in modo illegittimo, dell’edificio in contrada Terremorte, la costante denuncia dello scempio del patrimonio immobiliare dell’Ente, dalla Casa Albergo per anziani, alla Palestra comunale che sebbene continuamente inaugurata ancora non è fruibile dalla cittadinanza e dai ragazzi in particolare.
Siamo stati, ovviamente partecipi a tutte le decisioni prese dall’Opposizione, condividendone metodi e finalità, abbiamo sostenuto i Consiglieri nelle varie attività ispettive e di controllo non facendo mai mancare il conforto della nostra presenza e del nostro apporto politico.
Insomma cinque anni intensi che hanno proiettato il nostro Movimento, ed il Forum che ne rappresenta la voce, in una dimensione che onestamente non speravamo.
Siamo una realtà nello scenario politico piedimontese e, vorremmo dire, provinciale.
Se noi abbiamo avuto il merito della costanza e dello spirito di servizio, a voi, cari concittadini, va il riconoscimento del sostegno che ci avete dato in questi anni, scrivendo, criticando, analizzando, prospettando in modo continuativo, contribuendo a creare un afflato tra noi e Voi che è di auspicio per un futuro percorso che ci proietti nel prossimo quinquennio nel quale avremo ancora molto da dire, sperando da posizione diversa da quella attuale.
Ecco cosa ci accomuna: la speranza.
La speranza in una Piedimonte diversa, rinata, che sia proiettata nel futuro, che ritrovi la giusta collocazione nel comprensorio jonico-etneo, per un futuro migliore per noi e per le prossime generazioni.
Un Futuro nel quale l’Amministrazione che hanno retto le sorti della nostra comunità in questi ultimi cinque anni sia solo un ricordo, certamente non un buon ricordo.
In conclusione vogliamo, assieme agli auguri per il nuovo anno, rinnovare l’impegno con i nostri concittadini, quello cioè di essere sempre a disposizione della collettività con onestà intellettuale e spirito di servizio, come la nostra storia politica dimostra, indipendentemente dal ruolo che gli elettori, di volta in volta, vorranno assegnarci.
Mario Settineri

Admin
Admin

Numero di messaggi : 374
Data d'iscrizione : 16.11.07

Vedi il profilo dell'utente http://protagonisti.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum