ELEZIONI 2009: TEST NEGATIVO PER IL SINDACO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

ELEZIONI 2009: TEST NEGATIVO PER IL SINDACO

Messaggio  Ignazio Puglisi il Gio 11 Giu - 14:38

Senza pretesa di compiere approfondite analisi politiche, mi pare opportuno fare una breve disamina dei numeri venuti fuori dalle urne delle appena svolte elezioni europee.
Da parecchi anni e sicuramente durante la sindacatura di Pippo Cavallaro, mai era successo che Forza Italia non fosse il primo partito a Piedimonte.
A maggior ragione, con la nascita del Popolo delle Libertà e con la fusione in un unico corpo politico dei voti dell'attuale Sindaco, del Vice Sindaco e dell'Assessore Fichera, tutti ci aspettavamo un exploit della Lista targata Berlusconi.
A maggior ragione che a rimpinguare la folta fila dei sostenitori del Premier, si sono aggiunti ufficialmente anche l'Assessore Alfio La Rocca ed il dott. Belfiore.
Questi ultimi, da tutti dati in quota MPA, hanno fatto il grande salto, applaudendo la visita pre - elettorale del Senatore Firrarello, che si è complimentato in particolare per la coraggiosa scelta del dott. Belfiore.
Evidentemente, La Rocca e il dott. Belfiore non avranno condiviso le scelte effettuate da Raffaele Lombardo e, coerenti con i loro ideali, non lo hanno voluto seguire nell'impervio percorso che questi ha voluto intraprendere.
Se poi dai 615 voti racimolati dal PDL togliamo i voti di Fina Catanzaro, quelli di opinione (ritengo non meno del 20% del totale), quelli raccolti nelle frazioni, di cui si farà certamente vanto il Club dei Vasta, e quelli di coloro che pur votando per Berlusconi non sono di certo sostenitori di Pidoto, il bottino del Sindaco è veramente magro.
Ciò rende evidenzia il dato più significativo di questa tornata elettorale.
Il primo partito a Piedimonte è il Movimento per l'Autonomia di Raffaele Lombardo, con 630 voti.
Doverosi quindi i complimenti per tutti i sostenitori del Governatore, che non lo sono altrettanto del Sindaco Pidoto.
Come pure i complimenti vanno fatti al PD che ha tenuto bene, andando al di là delle previsioni fatte dai i più malevoli, che vedevano il partito anche a Piedimonte in grave crisi, ma che quì ha raggiunto il più che lusinghiero traguardo dei 480 voti.
In sintesi, possiamo dire che le elezioni 2009 hanno segnato una pesante sconfitta per l'attuale Amministrazione e del Sindaco in particolare, alla quale fa da contr'altare l'affermazione ottenuta da MPA e PD.
Di certo Giuseppe Pidoto dirà che le Europee non sono un test significativo per misurare il consenso di cui gode un Sindaco nel proprio Comune.
In realtà, da uomo di partito qual'è il Sindaco dovrà andare a giustificare il perchè di questa debacle, che è il frutto della Sua pessima attività amministrativa, della sua incapacità di dialogare, di un atteggiamento assai spesso arrogante, nonchè di tutto quello che i Piedimontesi hanno visto in questo primo anno del suo mandato.
P.s. Anticipando le probabili critiche di lettura parziale ed interessata dei risultati elettorali faccio un esempio per tutti: sicuramente il Sindaco non sarà potuto andare a far campagna elettorale presso tutti i dipendenti comunali.
Non foss'altro perchè ancora non ha pagato loro lo stipendio di maggio !!!!!
Ignazio Puglisi

Ignazio Puglisi
membro

Numero di messaggi : 114
Data d'iscrizione : 05.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum